Adolescenza di un adolescente

Cominciano le scuole. I ragazzi delle medie e delle superiori cominceranno a riaffollare gli autobus e le strade. Li guarderemo e giudicheremo. E oggi Giulia , una di loro, ci fà un regalo. Ci aiuta a scoprire un luogo che ,per noi adulti risulta oscuro, incompresibile e che crea in molti genitori tanta frustrazione. Non capita spesso che un adolescente ci regali il proprio mondo, che lo descriva con sensibilità, che ci racconti stati d’animo le aspirazioni. Leggendo queste parole trovermo  una strada che forse potremmo percorrere .Smettiamo di guardarli da censori, aiutiamoli con la fiducia e quel senso di benevolezza di cui hanno bisogno per affrontare le sfide della vita.

Una lettura da fare più volte, per entrare in quel mondo . Una letture da fare quando non si comprendono  i propri figli, per aiutarci ad accoglierli ed aiutarli.

adolescenza

L’adolescenza è l’età che precede la maturità e cioè il diventare adulti, quindi è l’intervallo di tempo che va dalla fine delle scuole medie al quinto superiore.

È un periodo in cui si fanno molte esperienze, ma non tutte sono positive. Si pensa di poter fare le stesse cose dei grandi, di essere responsabili di sé stessi e di non avere più il bisogno di ascoltare i genitori nelle decisioni personali.

La pubertà per me presenta due facce: quella con le esperienze positive e quella con le esperienze meno. I lati positivi dell’adolescenza, secondo me, sono: fare nuove esperienze e nuovi incontri, stare insieme agli altri, provare ciò che ci incuriosisce usando la testa e anche vivere l’amore nell’età più bella. Cupido scocca le sue frecce in questo periodo: ci si trucca e ci si veste bene per piacere a qualcuno, ma si indossano delle maschere fasulle che coprono il nostro “io” interiore perché si ha paura di essere scoperte come si è.

Non basta essere belli per piacere a qualcuno o essere fidanzati, bisogna avere un cuore in grado di accettare chi incontriamo e di mostrarsi per quello che valiamo, perché la bellezza prima o poi svanisce ma l’amore per qualcuno, quel calore e quella dolcezza con cui gli stiamo accanto, quello, non svanisce mai. Anche l’amore è un dono di Dio: non tutti sanno amare con il loro cuore e non con il loro corpo e questa è una grande forza di coraggio, è una difesa che possiamo usare e da cui siamo protetti.

Noi non amiamo solo i fidanzati, ma anche genitori e fratelli, perché quello è il primo amore che impariamo, anche se è un amore diverso. A contrastare le cose belle dell’adolescenza, però, ci sono quelle negative come: lo spaccio, il bullismo e il mondo “oscuro” di Internet. Se non sei al passo con i tempi rischi di essere escluso e ignorato e questo influisce molto sullo stato d’animo e sullo stress. I vizi, come i vestiti sempre firmati, le droghe, sono gli argomenti preferiti dai bulli. Ma soprattutto Internet, legato al mondo del telefono, usato nel modo sbagliato, può essere la rovina di tutto. Basta rendere pubbliche foto o video imbarazzanti di un ragazzo/a sui siti e si può cambiare la sua vita sociale con un nonnulla.

Ci sono delle azioni e delle nuove esperienze, che possiamo provare nell’adolescenza e che bisogna stare attenti a non prendere sotto gamba come: andare in discoteca, fumare, bere alcolici, passare le notti in bianco e partecipare a feste notturne. L’adolescenza E’ un radicale cambiamento fisico e mentale, che mi ha portato a delle azioni o a delle conseguenze che sono difficili da raccontare ai genitori. Un’esperienza fondamentale che ho imparato nell’adolescenza è stata quella di trovarmi un amico/a che abbia la testa sulle spalle e mi aiuti nei momenti di difficoltà. Oltre ad un consulente esterno, sarebbe di grande aiuto averne uno anche in famiglia, come un fratello o una sorella. E in mancanza di fratelli, anche un lontano cugino va benissimo!!

Anch’io sto attraversando questa fase e non posso nascondere che è un arco di tempo pieno di cambiamenti, che si vive una volta sola nella vita.

Io però, al momento, la vedo come una lotta. Io non so cosa spingeva i ragazzi della mia età ad escludermi dal loro MONDO, forse, perché so essere socievole ma anche molto timida…

Ma crescendo, si trovano le risposte alle proprie domande?? Boh… speriamo che la ruota della FORTUNA giri!

Quindi dopo tutte le esperienze “raccolte” per strada, nel suo lungo viaggio, l’adolescente è in grado di vedere quello che lo circonda come un grande sogno che si avvera, con i suoi incubi e i suoi principi azzurri, lo vede come una marea di desideri e di ricompense che ci riserva la vita. Anche a me piace molto sognare e immaginare le opportunità e le prove di fiducia che dovrò affrontare, mi rende sicura.

Ai giorni d’oggi, ogni cosa finisce e bisogna cogliere al volo tutti i momenti speciali, perché non si può tornare indietro, se non con la mente, bisogna guidare il treno nella giusta direzione e nella strada che vogliamo prendere. Ogni anno innumerevoli adolescenti, lasciano questo lungo treno per un’altra via e ogni anno ne entrano altrettanti per iniziare il viaggio. Ci si può accorgere solo immaginando che la strada non sarà mai tutta dritta, ma se si ascolta il nostro cuore e si viaggia con la paura di un genitore e con il coraggio di non deluderti mai, qualunque cosa sia, allora la strada seguirà un’altra strada e tu sarai pronto a saltare da una parte all’altra della tua vita. E adesso corriamo, sento già che il treno ha acceso i motori!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...